Il legno è un materiale che si presta benissimo al bricolage e al fai da te: essendo particolarmente ecologico e riciclabile, oltre ad essere versatile e semplice da lavorare, può tornare utile per decorare facilmente la propria casa. Dando spazio all’immaginazione e alla creatività, un blocco di legno può diventare facilmente un sottobicchiere o un porta penne. Il legno, inoltre, si abbina molto facilmente a qualsiasi colore: per tale motivo, decorare le vostre creazioni sarà ancora più semplice.

Ricavare del legno grezzo da levigare, intagliare e dipingere sarà semplicissimo: dagli oggetti inutilizzati in casa possono nascere grandi capolavori, aggiungendo solo un po’ di “olio di gomito”. Vediamo, quindi, alcune idee e consigli per lavorare in casa il legno.

Lavorare il legno: 5 idee per realizzare creazioni originali

Idee per lavorare il legno in casa ce ne sono per tutti i gusti: tanto per coloro che sono alle prime armi con il fai da te, quanto per gli esperti di bricolage. Gli oggetti che si possono realizzare spaziano da semplici decorazioni da poggiare sulla scrivania a progetti ambizioni e impegnativi, fino a deliziose realizzazioni salvaspazio per organizzare al meglio le stanze.

La prima idea che proponiamo è quella di realizzare un organizer in legno che può essere composto da più ripiani, realizzati con legno levigato ed eventualmente dipinto a mano, oppure semplicemente da un pezzo di legno avanzato da una precedente realizzazione. Adottando un po’ di fantasia e creatività, è possibile decorare la propria creazione per organizzare collane, braccialetti o foulard da appendere comodamente al muro.

Per dare una seconda vita ai blocchi di legno rotondi, invece, è possibile spaziare con colori e glitter per realizzare dei perfetti sottobicchieri da sfoggiare davanti ad amici o parenti per bere qualcosa in compagnia. Un altro modo per recuperare il legno avanzato da precedenti progetti è quello di unire tutti i pezzi raccolti per realizzare dei portaoggetti utili in ogni angolo della casa. Diverse forme, misure e dimensioni, un tocco di colore e il gioco è fatto.

Se invece avete delle assi di legno vecchie e delle cinture che non utilizzate, ecco come può nascere una coppia di mensole fai da te: basta semplicemente posizionare le assi in parallelo l’una con l’altra e unirle con le vecchie cinture per ottenere un organizer dall’effetto rustico.

Bricolage con il legno: quali strumenti utilizzare

Prima di mettersi all’opera per realizzare le idee sopra descritte, è bene aver cura di procurarsi tutto il materiale necessario per realizzare le proprie creazioni. Non basta avere del legno inutilizzato in casa per darsi al bricolage: occorre possedere anche gli strumenti giusti e adottare tutte le cautele legate al caso.

Esistono diversi tipi di legname distinti per colore, durezza, venatura, lavorabilità che si adattano a diversi tipi di lavorazione, come la scultura, l’intaglio, la tornitura, la pirografia: ad ognuno di questi corrisponde un utensile dedicato.

Per esempio, cirmolo e tiglio sono adatti alla scultura e all’intaglio a mano, da effettuare con strumenti come sgorbie e scalpelli o con elettroutensili. Ci sono poi altri tipi di legno caratterizzati da colorazioni particolari o con bellissime venature, ma con una durezza maggiore: in questi casi, è possibile dedicarsi alla tornitura per la realizzazione di piccoli manufatti. Serviranno, a tal fine, macchine quali seghe, pialle, levigatrici, torni, trapani o trafori.

Un caso a parte, invece, è il compensato, per il quale esistono diversi modelli o disegni per effettuare un traforo manuale o elettrico. Infine, c’è anche la pirografia, che consiste nella “pittura” sul legno attraverso la bruciatura di piccole parti. In questo caso, lo strumento da utilizzare è una punta riscaldata (chiamata pirografo o piroscia).

Per decorare il legno si possono utilizzare apposite aniline, adesivi o glitter da proteggere con uno strato di cere specifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.